28.5.07

Chiedi che era il crossover..

..e uno con del sale in zucca ti potrebbe rispondere: Mordred!
Quando si tentava timidamente con un pò di ingenuità e di mestiere di mettere assieme il thrash metal della Bay Area e uno spauracchio di funky o di simil hip-hop, venivano fuori capolavori come "In This Life" (1991, Noise). Un disco di impostazione assolutamente thrash (James Sanguinetti sugli scudi, cognome improbabile come quello di Joey Tafolla) con qualche inserto "nuovo" come gli scratch dei piatti di Aaron Vaughn e il cantato mulatto di Scott Holderby. Lo chiamavano funk-metal ai tempi, per me è sempre stato profondamente metal.
Gente avanti per i tempi, mille volte più apprezzabili della solita minestra che hanno allungato i Rage Against The Machine negli anni. E poi, metal, al contrario dei RATM. Sembra che Scott sia ancora attivo e negli anni abbiamo messo le mani su incroci di trip-hop e jazz.
E per ampliare gli orizzonti, oltre ai Fishbone, metterei sul piatto anche gli Scat Opera, gli Scatterbrain e i Mind Funk.
Per non dimenticare:
Mordred.blogspot.com
Mordred on YouTube

Falling Away

2 commenti:

il matta ha detto...

non cincischiamo! vogliamo il resoconto con immagini dello "stoned doom of metal black hand of tamarri blackdressed and brewed" o cacchio si chiamava ;-)
io devo fare il mio post post-punk sull'argomento.
ciao

Romilar ha detto...

e che impazienza diamine!:) non se ne parla prima del weekend, non ho la forza:)