7.11.08

Hanno aperto lo zoo

Me la levo subito dalla tasca, Brant Bjork rimane un gran batterista ma alla chitarra e voce lascia molto a desiderare. Già parlare di cantare per lui è un complimento, diciamo che il tizio si avvicina al microfono e parla con un vago senso di una melodia già scarna che assieme alla sua band riesce ad imbastire. Per dire, manco Hendrix era un cantante, però..
Alla chitarra poi è una mezza chiavica, dalle basi blues parte e lì si ferma. Quattro accordi messi in croce li mette e niente più. Però assieme ai Bros la ricetta in qualche modo ieri ha funzionato bene. Sul palco erano in quattro più la noia che era sempre lì lì per entrare prepotente sul palco. Per fortuna è rimasta nelle retrovie.
Location nuova ieri al Magnolia che sfruttando il grande spazio esterno ha tirato su una sala-tenda di capienza sufficiente per essere riempita tutta. Quindi anche l'effetto di vedere un buon numero di persone belle assiepate là dentro ci ha fatto sentire meno sfigati.
Il fratellone hispanico si presenta con tutti i bei riccioloni neri e una bandana da far invidia a Mike Muir. Ad accompagnarlo una band di personaggioni ben assortiti: l'altro chitarrista più emaciato di un Kurt Cobain dei tempi migliori, un bassista che chi l'ha visto in faccia mi faccia uno squillo, e il batterista coi dread italiano che non gli avresti dato due lire e invece ha fatto il suo porco e sporco lavoro alla grande.

Ovviamente ricordarsi la scaletta è impossibile anzi se qualcuno ha mai ascoltato la sua discografia per intero e con cognizione di causa ha vinto un giro in giostra. So solo che il fratellone ci ha fatto passare un bel pò di tempo divertente, con un buon sound e feeling e groove e mood e.. E non gli avevamo chiesto altro alla fine.

Che poi ieri sera ci fosse anche una adeguata rappresentanza femminile fa capire la portata dell'evento. Cioè fatemi capire, ieri sera tutti sapevano chi è Brant Bjork?! Da quando usano i Kyuss per la pubblicità della Vodafone?! E' la prova che sono un pessimista impenitente.

Update: foto qui, thanks to Peppune

2 commenti:

fuco ha detto...

perfettamente d'accordo su tutto quanto. precisazione sulle donne: ci sono perchè il metal (e tutto ciò che è vagamente collegato col metal) non è mai stato così vicino al concetto di "figo" e "alla moda" come in questo momento. purtroppo ne io ne te abbiamo la necessità di trovare una donna. quando ci serviva ai concerti non c'erano :)

ultima cosa, su facebook non ti trovo...

Romilar ha detto...

eh lo so, il metal ti vuole per intero, niente spazio alla figa:)
su facebook cerca francesco imperato, se trovi uno con un panama in testa ce moi:)