6.3.08

Black Tron

In ordine sparso.
Ieri compro Rumore dopo secoli. Non è stato un acquisto alla cazzo anche se noto sempre che potrebbero osare di più in copertina e invece..
Avrebbero potuto metterci i Black Keys a supporto di un'intervista interna davvero ben fatta e invece c'è Nicola Caverna aka Nick Cave, vabbè..
Il nuovo disco dei Black Keys arriva ad aprile ma ovviamente si trova già in giro e sono in pipeline scarichizia. Avevo parlato tempo fa qui di un loro bel concerto su Fabchannel.
A supporto dell'intervista c'è un pò di spazio dedicato ai Radio Moscow che qualche tempo fa avevo scoperto per caso su Hearya.com con le loro radio sessions a Chicago. Band molto interessante che anche se non suona niente di originale sfodera grintosa un background a suon di Cream e Blue Cheer. Sono giovani, sono un trio, sono di belle speranze.
Poi c'è anche un bel trittico di interviste a Electric Wizard, Orthodox e Reverende Bizzarre chè il doom fa sempre bene allo spirito e alle orecchie. E Liz Cunningham è sempre una gran figa.

Altri giovani ma che le speranze le triturano nel cesso sono i Genghis Tron. Disco fresco di uscita su Relapse ma cervello in pappa dalla nascita. Questi folli mischiano grind e aperture prog e momenti più rarefatti. Mai sentita roba del genere e comunque non si può non rimanere a bocca aperta sulla copertina.

2 commenti:

fuco ha detto...

genghis tron il 22 maggio al magnolia!

Romilar ha detto...

certo! ci sarò!